Libri

Il primo libro di Chiara Bertoglio, Voi suonate, amici cari (2005), è nato grazie all'incoraggiamento ed agli spunti ricevuti da alcuni amici, che l'avevano invitata ad approfondire temi legati all'interpretazione di Mozart. 

Da allora, Chiara ha pubblicato numerosi libri, in italiano ed in inglese, per diverse case editrici (tra cui Paoline, Effatà, De Gruyter), sia nell'ambito musicologico, sia nella divulgazione musicale, sia in ambito extramusicale.

Nella Biblioteca del sito potrete trovare articoli, approfondimenti e links; a questo link, la pagina di Chiara su Amazon.

la-musica-e-le-riforme-del-cinquecento-2
La musica e le Riforme del Cinquecento
(Torino: Claudiana, 2020)

Secondo la leggenda, cinquecento anni fa un monaco agostiniano inchiodava le sue tesi teologiche alla porta della Chiesa di Tutti i Santi a Wittenberg. Il suono del mitico martello di Lutero, tuttavia, fu solo una delle molte manifestazioni uditive delle Riforme religiose del

Cinquecento.

Questo libro guiderà il lettore alla scoperta della nascita dei Corali luterani e della salmodia calvinista; di come la musica era pensata e realizzata dalle monache cattoliche, dagli scolari luterani, dagli Ugonotti sul campo di battaglia, dai missionari e dai martiri, dai Cardinali al Concilio di Trento e dagli eretici nella clandestinità, all’epoca in cui Palestrina, Lasso e Tallis componevano i loro capolavori, ed in cui canti proibiti si potevano nascondere, contrabbandare, vendere e cantare nelle taverne come nelle corti principesche.

La musica veicolava fede e preghiera sia nei culti emergenti delle Chiese protestanti sia nei riti antichi del cattolicesimo; era il mezzo più idoneo per diffondere nuovi credi religiosi e per contrastare le eresie; era analizzata e studiata dai teorici e dai filosofi umanisti, mentre consolava e confortava minatori, casalinghe e predicatori perseguitati; era, a un tempo, il simbolo di nuove identità in conflitto e l’unica traccia rimasta di una perduta unità della fede.

La musica delle Riforme, perciò, era sia musica riformata, sia musica che riformava, sia riforma della musica; questo libro discute come suonavano le Riforme e come la musica divenne una delle protagoniste della ricerca religiosa nel Cinquecento.

Vai alla pagina dedicata a Reforming Music, con recensioni, multimedia ed interviste

Leggi una presentazione di Reforming Music in italiano 

"Nessun lettore di questo libro potrà non esserne incommensurabilmente arricchito" (Jeremy Begbie).

"Questo libro rappresenterà un fondamentale contributo alla storia intellettuale dell'Europa nel secolo delle Riforme. È un'analisi profondamente originale, magistrale, ed una sintesi della ricerca storico-musicale recente" (Nils Holger Petersen).

"[Chiara Bertoglio] non si accontenta di una pianta semplificata, bensì cerca di disegnare una carta colorata. [...] Impressionato apparato di glossari, di bibliografia primaria e secondaria, di nomi e soggetti tematici" (Gianfranco Ravasi, "Il Sole 24 ore").

"Grazie alla ricerca accademica trasformata in narrazione descrittiva di Chiara Bertoglio, abbiamo una meravigliosa esposizione sul ruolo della musica nel primo secolo della Riforma"(Richard Rouse, "Culture e fede")

"Questo volume è una narrazione particolarmente leggibile e piacevole. L'autrice ha raccolto una quantità impressionante di materiale e riesce ad illustrare la varietà delle tematiche incoraggiando ulteriori ricerche sugli effetti culturali della Riforma" (Andrea Hofmann, "Sehepunkte").

"Chiara Bertoglio ha provato a scrivere un'introduzione globale alla musica sacra del Cinquecento senza pregiudizi confessionali. E ci è ampiamente riuscita" (Joseph Herl, "Lutheran Quarterly").

"Bertoglio ha compilato una risorsa quasi inesauribile a sostegno di chi si confronta con lo sviluppo musicale del sedicesimo secolo, tanto studiosi quanto studenti" (Zachary Jones, "Southeastern Theological Review").

"Un tentativo di impressionante ambizione di sintetizzare le conoscenze attuali sulla musica e la cultura religiosa del sedicesimo secolo. [...] La sua discussione sulle donne e il loro ruolo nella musica religiosa di questo secolo [era] assai necessaria ed è scritta con attenzione" (Alexander J. Fischer, "Church History").

Gals & Pals

Your Text Here​​

Lost Soles

Your Text Here​​

Running Suits

Your Text Here​​